le 5 ferite

Il tradimento 

ferite dell'anima tradimento costellazioni familiari

Freud lo chiamava complesso di Edipo: una dinamica per cui il bambino intorno ai 3 anni si lega fortemente alla mamma, quasi in un’illusione di “coppia” e inconsapevolmente cerca di uccidere il papà per averla tutta per sè. 

Ecco la ferita del Tradimento arriva quando il bambino si rende conto che questa è un’illusione e che il papà e la mamma sono una coppia.  Il bambino si sente profondamente tradito dalla mamma. 

La stessa identica cosa accade nella bambina nei confronti del papà. 

Ovviamente questa è una ferita necessaria! Pensate che gravi danni alla psiche se il bambino crescesse con la convinzione di essere il compagno sessuale della mamma. 

I genitori in questa fase molto delicata devono far capire al bambino con il giusto mix di fermezza e dolcezza che le cose stanno così: il papà e la mamma sono una coppia e lui (o lei) è il frutto del loro amore. 

Chi ha sentito questa ferita in modo molto forte e profondo sviluppa una difesa chiamata maschera con CONTROLLORE: chi meglio di un controllore può evitare un futuro nuovo tradimento? 

Ed ecco l’identikit del controllore: 

– Ha grandi aspettative verso gli altri, spesso crede di aver trovato qualcuno che “finalmente non li deluderà e non li tradirà”. 

– Fugge da situazioni competitive e dove è messo a confronto di altri. 

– Vuole che gli altri abbiano grande fiducia in lui. 

– E’ attento a ogni piccolo particolare e quasi prevede il futuro pianificando ogni cosa. 

– Odia gli imprevisti.

– Spesso rinnega le persone o le situazioni che l’hanno deluso e sente il tradimento, spesso reagisce dicendo “non ne voglio più sapere, per me quella persona è come morta…” 

– Cerca di avere un estremo controllo sugli altri spesso mascherato da aiuto, vengo a darti una mano… così intanto ti tengo sott’occhio… 

Se ti sei ritrovato un po’ in questo identikit puoi andare alla fonte del “tradimento” originale e visualizzare di fronte a te i tuoi genitori e riconoscerli come coppia, e sentire questa separazione da te in un modo nuovo, senza rinnegare la sensazione di tradimento, ma elaborandola, in modo da non portarla nella vita di tutti i giorni ancora oggi.