gli archetipi femminili e maschili

ares

ares
Dio della guerra, danzatore, amante.
è l’archetipo dell’uomo potente fisicamente, molto mascolino, intenso e pronto all’azione. 
E’ figlio di Zeus ed Era, e famoso amante di Afrodite, con la quale ebbe molti figli, tra cui Eros, il dio dell’amore. 
L’archetipo Ares è presente in ogni relazione passionale ed intensa, quando l’emozione scatena un’immediata reazione fisica, che sia di lotta o sessuale. 
Ares incarna l’energia “reattiva”, è nel qui e ora. Ares può essere un eroe oppure un attaccabrighe. 
Ares è Rocky, Rambo, Brave Heart, Mike Tyson… ma è anche Barysnikov il ballerino russo fuggito in occidente dotato di grande carisma e forza. 
I guerrieri ballerini Masai rappresentano perfettamente lo spirito di Ares, 
Nel lavoro l’uomo Ares cercherà traguardi a breve termine, e soprattutto azione, qualche volta anche il rischio. Potrà avere qualche difficoltà con l’autorità. Gli uomini Ares posso diventare ottimi atleti, o arruolarsi in qualche corpo militare. 
In amore Ares è passionale, impetuoso, litigioso, imprevedibile. Forse più adatto al ruolo dell’amante che di marito. In un rapporto di coppia “stabile” ha bisogno di una donna Afrodite, che vive nel qui e ora come lui. 
E’ un ottimo compagno di avventure, gode dei piaceri della vita: ed è capace di condividerli con le donne: il cibo, il sesso, il gioco… ma non è l’uomo che può avere conversazioni profonde. 
La crescita di Ares arriva quando riesce a comprendere se e quando reagire e rispondere ad una provocazione.
La sua più grande sfida è riuscire ad avere l’autocontrollo, fermandosi a riflettere e facendo una scelta intenzionale e non puramente istintiva.